Team Europa-Novacella

Candidate e candidati per la circoscrizione "Europa-Novacella"

Renata Tomi


Nata a Bolzano, ha concluso la sua carriera professionale maturando diverse esperienze nell’amministrazione nazionale, dalla formazione professionale ad un mandato presso la Corte dei Conti per poi lavorare per un lungo periodo presso il Dipartimento Affari Europei. Attualmente è presidente del Consiglio di Quartiere Europa-Novacella, per il quale è molto attiva.

“La soddisfazione per i buoni risultati ottenuti rappresenta un motivo per candidarsi nuovamente a nuovi progetti. Questo Consiglio di Quartiere offre un grande potenziale che deve essere valorizzato in modo che la periferia non rimanga semplicemente periferia, ma diventi un quartiere vivo della città! Per questo mi impegno a trovare la soluzione migliore e più appropriata ai problemi segnalati.”

La periferia non deve rimanere semplice periferia, ma diventare un quartiere vivo della città!

Raffaella De Rosa

Professoressa


Docente per oltre 30 anni presso le scuole di primo e di secondo grado della provincia di Bolzano, attualmente impegnata nella formazione dei docenti.
“I punti di forza del nostro sistema formativo sono l’inclusione e il plurilinguismo che, in un contesto multiculturale come il nostro, costituiscono dei capisaldi imprenscindibili. Anche l’Europa ci considera un punto di riferimento in tal senso. Lo sviluppo di sperimentazioni e potenziamenti linguistici va sempre sostenuto per promuovere competenze a vari livelli (abilità personali, conoscenza tecniche, consapevolezza nelle relazioni sociali). Per questo motivo vogliamo una scuola che sappia orientare gli studenti nel migliore dei modi. In questo senso il recente periodo di emergenza sanitaria deve rappresentare un elemento di opportunità per diversificare i percorsi formativi, all’insegna dell’innovazione tecnologica. Le nostre competenze giuridiche in materia offrono notevoli possibilità di promuovere in tempi brevi questo cambiamento.”
La scuola come opportunità di plurilinguismo e integrazione

Margareth Fink

Consulente per l'Assistenza economica sociale


Da oltre 15 anni lavora come consulente per l’Assistenza economica sociale.
Grazie alla mia pluriennale esperienza come consulente per l’Assistenza economica sociale in un Distretto sociale, conosco bene le esigenze delle persone che devono fare affidamento su un aiuto e/o sussidio. Inoltre, anche grazie al mio lavoro di volontariato nel comitato nazionale del KVW e nel comitato consultivo per le pari opportunità, sono conscia delle tante difficoltà, soprattutto per le donne, che ancora esistono nonostante le politiche sociali, e delle nuove sfide che la nostra società deve affrontare.
Sono pronta a fungere da portavoce sociale nella nostra comunità.
Costruire ponti tra le persone e la politica

André Eduard Gruber

Web developer


Nato a Brunico, si è laureato in Relazioni Internazionali a Rotterdam, conseguendo anche un semestre a Hong Kong.
“Ho avuto la fortuna di vivere in diverse città del mondo. Vorrei sfruttare questa mia esperienza per lavorare insieme al fine di rendere Bolzano un luogo migliore, uno spazio di vita libero per tutti i cittadini del capoluogo della provincia, dove tutti possano realizzarsi. ”
Bolzano - voglia di cambiamento, verso un futuro sostenibile

Tommaso Marangoni

Neolaureato e Social Media Manager


Nato 26 anni fa a Bolzano, vive da sempre nel quartiere Don Bosco. Da tanti anni si impegna con senso civico e passione per la collettività. Dopo un percorso triennale in Scienze Politiche a Innsbruck, ha da poco concluso gli studi in Economia e Management del Settore Pubblico alla Libera Università di Bolzano.
“Dopo tanti anni di lavoro e impegno a sostegno del nostro movimento Team K, mi metto in gioco per la mia città, con la stessa passione e motivazione che mi hanno accompagnato negli ultimi anni. La nostra città ha un enorme potenziale di crescita sociale e culturale, di confronto con altre realtà europee! Bolzano deve offrire prospettive a chi ci vive, lavora e studia garantendo opportunità e allo stesso tempo un costo della vita accessibile a tutti.”
La nostra città ha bisogno di voci giovani e idee innovative

Gianfranco Mignoli

Impiegato amministrativo in un'Azienda di telecomunicazioni


Nato a Rovereto 56 anni fa, padre di Francesca e Alessandro, vivo a Bolzano dal 1968. Da vent’anni abito, con Manuela, nel quartiere Europa Novacella. Impiegato amministrativo in un’Azienda di telecomunicazioni e membro del direttivo Uilcom della Provincia di Bolzano. Iscritto al PSI provinciale dove ricopro il ruolo di Presidente del Comitato Comunale della Città di Bolzano.

“Credo nel lavoro di squadra perché convinto che solo insieme si possano raggiungere i risultati migliori. Credo inoltre che chiunque ambisca a gestire la “cosa pubblica” deve conoscere profondamente il significato dello spirito di servizio ed essere pronto ad assumersi il peso e la responsabilità che ciò necessariamente comporta, nell’esclusivo interesse comune.
Multiculturalità significa ricchezza e la nostra terra ne è colma. Il nostro compito è saperla tutelare, coltivare e sfruttare a vantaggio dell’intera comunità, contro la cultura delle separazioni.”

Per Bolzano - un clima migliore si può, un futuro migliore “si deve”

Olga Pavan

Agente immobiliare


24enne nata in provincia di Treviso e arrivata a Bolzano nel 2015 per studiare Economia e Management. Laureata nel marzo 2019 con una tesi sull’influsso delle agevolazioni edilizie provinciali sul mercato delle prime case nella città di Bolzano. Lavora come agente immobiliare da due anni.
“Metto a disposizione idee per dare nuova vita ai tanti appartamenti, uffici e negozi vuoti in città in maniera semplice e con un costo giusto. Le politiche abitative e i giovani sono due temi che mi stanno molto a cuore.”
Bolzano contro il caro-casa: diamo vita agli immobili sfitti

Fabio Rossignolo

Tutor didattico in Claudiana


Nato a Bolzano, Fabio Rossignolo ha lavorato per 25 anni come fisioterapista all’ospedale di Bolzano. Da circa un anno insegna come tutor didattico in Claudiana. Attivo nel mondo del volontariato da 10 anni con l’associazione “Insieme si può” ONG-Onlus, ha partecipato anche ad esperienze dirette in Africa. É impegnato inoltre nel mondo dei GAS: gruppo di acquisto solidale.
“Ho dedicato la mia vita alle persone socialmente deboli, povere ed emarginate. Vorrei una città più pulita e libera dall’inquinamento, con possibilità di studio bilingue già dai primi gradi di istruzione. Mi piacerebbe, inoltre, trovare delle soluzioni al problema gestionale dell’invecchiamento progressivo della popolazione rafforzando la gestione in autonomia. ”
Dialogare e non discutere

Luciano Zio

Impiegato


Nato a Bolzano, sposato e padre di due figli ha lavorato presso un’azienda di trasporti ferroviari, inizialmente nell’ambito produttivo e in seguito in ambito amministrativo.
“Credo che l’Alto Adige sia una terra dove diversi gruppi linguistici possano convivere con un progetto di vero scambio. Per questo mi impegnerò per il progetto della scuola bilingue e per una vera convivenza senza divisioni.”
Alto Adige - per una vera convivenza senza divisioni