Una Merano a portata di tutti

Fare politica, oggi più che mai, significa guardare a orizzonti e obiettivi comuni, insieme a persone anche molto diverse fra loro.

 

Come TEAM K abbiamo deciso di sostenere la rielezione del sindaco Rösch: crediamo, infatti, che -pur nella pluralità delle istanze e nella criticità di certi tematiche- la visione sia stata spesso comune. Crediamo che i programmi e le idee per le quali come Team K lottiamo siano condivisibili con l’impianto politico che il Sindaco Rösch ha dato alla città in questi 5 anni.

da dx a sx: Francesca Schir (capolista Team K), Paul Rösch (candidato sindaco della coalizione), David Augscheller (capolista Eco-sociali)

La vera forza di una coalizione – e l’unico motivo veramente valido per un’alleanza, sia quella di riconoscersi reciprocamente nei valori, nelle visioni e quindi negli obiettivi, temi e programmi.

 

Il Team K condivide con la Lista Rösch/Verdi e con gli eco-sociali l’obiettivo di accomunare i gruppi linguistici e di trovare soluzioni e misure per Merano, lontano dalla logica delle divisioni etniche.

Realizzeremo una politica coerente e rispettosa del “BENE COMUNE” e non piegata alle esigenze private di singoli o di gruppi di potere.

La nostra sfida come TEAM K è lavorare per i bisogni dell’intera comunità senza eccezioni linguistiche, per una città aperta e solidale, sostenendo un’economia lungimirante, liberale, sociale e che pensi al bene delle generazioni future.

A breve presenteremo la nostra lista: le nostre candidate e i nostri candidati rappresentano le diverse sfaccettature della società meranese e, ognuno con le sue competenze e sapranno apportare valori e visioni alla nostra città.

Il nostro obiettivo è quello di accomunare i gruppi linguistici e di trovare soluzioni e misure per Merano, lontano dalla logica delle divisioni etniche.

Francesca Schir, capolista Team K

Francesca Schir


Capolista Team K

Coming soon

Le nostre priorità per Merano

Più spazi di aggregazione per giovani e cultura

I giovani di Merano, i centri ad essi dedicati e le associazioni necessitano di avere opportunità di crescita e di spazi. È necessario, inoltre, promuovere, attraverso contributi più elevati, le associazioni sportive e culturali che investono in progetti per entrambi i gruppi linguistici così come in ambito multiculturale. Se il calcio accomuna tutti i ragazzi del mondo il cricket è un momento di aggregazione per i nostri concittadini pachistani. È estremamente importante garantire sicurezza nella pianificazione per le associazioni giovanili.

In ambito culturale Merano necessita di offerte variegate di ampio respiro, anche per mostrare il proprio carattere internazionale, plurilingue e d’avanguardia. Negli anni Cinquanta, pur con fondi economici assai limitati, Merano era riuscita ad ospitare mostre con le opere di artisti di spessore internazionale Feininger e Picasso ne sono solo un esempio: ci piacerebbe che Merano tornasse ad essere un polo culturale importante.

I quartieri al centro

Ia vera forza di una città sono i suoi quartieri. Attraverso il confronto con i comitati è possibile identificare necessità e bisogni dei singoli spazi del nostro territorio. Nel nostro programma prevediamo delle misure concrete per ogni quartiere: per il rione Santa Maria Assunta, per esempio, sono necessari sia un negozio che una farmacia. In tal senso intendiamo promuovere percorsi di coesione sociale, integrazione, favorendo il lavoro dei comitati stessi e portando alla politica le loro istanze.

Anziani: più socializzazione, meno solitudine

Nella nostra città vive un altissimo numero di persone anziane. La nostra priorità è quella di prevenire l’emarginazione e l’isolamento degli anziani soli, è perciò cruciale lavorare per prevenirne la solitudine attraverso l’estensione di luoghi incontro e la creazione di maggiori occasioni di socializzazione.

News dal comune